REPERIBILITÀ H24

H24

Cosa fare degli account Facebook dopo la morte

Profilo commemorativo, contatto erede e cancellazione dei dati: guida alle opzioni

Facebook è entrato nelle nostre vite da più di un decennio: lo usiamo per pubblicare pensieri, ricordi o per rimanere in contatto con gli amici. Condividendo online così tanto di noi stessi, non è una banalità capire cosa fare del nostro patrimonio digitale quando non potremo più prendercene cura personalmente.

Se vi siete domandati “Cosa accadrà al mio profilo Facebook quando passerò a miglior vita?” o “Posso decidere per tempo cosa fare del mio account dopo la morte?”, siete nel luogo giusto. Nel post di oggi trovate risposte e informazioni utili sulle soluzioni proposte dal social di Zuckerberg per rispettare le nostre volontà, o quelle di una persona cara scomparsa, nel rispetto della protezione dei dati.

Cosa fare degli account Facebook dopo la morte?

Facebook dopo la morte bacheca commemorativa

Account commemorativo

Optare per un account commemorativo significa trasformare il profilo in un memoriale digitale: un luogo virtuale in cui familiari e amici possono ritrovarsi per condividere pensieri, foto e video dei momenti trascorsi insieme. Questa soluzione è indicata per mantenere vivo il ricordo e celebrare una persona dopo la morte.

Gli account commemorativi sono riconoscibili per la presenza dell’etichetta “In memoria di” nella parte superiore della pagina. Come riportato da Facebook “a seconda delle impostazioni sulla privacy dell’account, gli amici possono condividere ricordi sul diario commemorativo”. Inoltre, un profilo commemorativo:

  • non compare negli spazi pubblici (es: risultati delle ricerche, promemoria dei compleanni, persone che potresti conoscere);
  • in mancanza di un contatto erede, non può essere modificato (di seguito maggiori dettagli);
  • mostra foto, video e post condivisi in passato;
  • garantisce la massima sicurezza impedendo l’accesso a chiunque.

Come rendere un account commemorativo?

Per rendere un account commemorativo prima della morte, è necessario selezionare Impostazioni e privacy dal menu in alto, quindi Impostazioni e infine Impostazioni per rendere commemorativo un account.

In alternativa, familiari o amici possono inviare una richiesta attraverso questo link comunicando a Facebook il decesso della persona cara e allegando le prove della relativa scomparsa (certificato di morte o necrologio). Tale richiesta può essere inoltrata da un parente stretto o dall’esecutore testamentario del titolare dell’account. Dopo le dovute verifiche, Facebook renderà commemorativo il profilo, con o senza la possibilità di gestirlo in base alla presenza della nomina di un contatto erede.

Facebook dopo la morte contatto erede social network

Contatto erede

Se desideriamo che il nostro account commemorativo venga gestito da qualcuno, è necessario nominare un erede. Si tratta di una procedura semplice che permette all’account di rimanere attivo.

Il contatto erede può:

  • rispondere alle richieste di amicizia;
  • fissare un post in alto per rendere omaggio al profilo;
  • modificare l’immagine del profilo e di copertina;
  • scrivere nuovi post;
  • gestire e moderare messaggi e commenti;
  • cambiare chi può vedere i post in cui l’account è taggato e rimuovere i tag pubblicati da altri;
  • richiedere la rimozione dell’account Facebook compilando questo modulo.

Il contatto erede non può:

  • rimuovere o modificare i post o le foto precedenti;
  • rimuovere amici o inoltrare nuove richieste di amicizia;
  • aggiungere un nuovo contatto erede all’account.

Per gestire questo profilo è necessario accedere all’account commemorativo e cliccare su Gestisci in basso a destra nell’immagine di copertina.

Come nominare un erede?

L’opzione per aggiungere, modificare o rimuovere un contatto erede dall’account Facebook si trova nelle Impostazioni generali. Per arrivarci, è necessario andare su Impostazioni e privacy dal menu in alto, quindi su Impostazioni e infine su Impostazioni di commemorazione. Una volta qui, basta digitare il nome di un amico e cliccare su Aggiungi.

Il contatto erede riceverà una notifica (personalizzabile) con tutte le informazioni in merito. Solo gli utenti dai 18 anni in su possono indicare un contatto erede e anche quest’ultimo deve essere maggiorenne. Inoltre, se il contatto erede scelto non è tra quelli degli eredi legittimi, questi non potranno accedere al profilo del defunto in alcun modo.

Facebook dopo la morte cancellazione profilo

Cancellazione del profilo

Se vogliamo eliminare ogni traccia online della nostra identità digitale o di quella di una persona cara venuta a mancare, è possibile chiedere a Facebook la cancellazione dell’account. In questo modo, post, foto, video, commenti, reazioni e messaggi privati verranno definitivamente rimossi dalla piattaforma una volta che il social network avrà verificato l’effettivo decesso del proprietario dell’account.

Con questa azione vengono tutelati sia i dati sia il diritto all’oblio, cioè il diritto a essere dimenticati dal web attraverso la cancellazione o la de-indicizzazione dei risultati.

Come cancellare il profilo?

L’opzione per cancellare l’account Facebook prima della morte si trova nelle Impostazioni generali. Per arrivarci, basta selezionare Impostazioni e privacy dal menu in alto, quindi Impostazioni e infine Impostazioni di commemorazione. Da qui, bisogna scorrere verso il basso fino alla fine della pagina e cliccare su “Elimina dopo la morte”.

Se desideriamo eliminare l’account di una persona cara venuta a mancare recentemente, occorre fare richiesta a Facebook compilando questo modulo.

In entrambi i casi, dato che si tratta di un’azione definitiva, vi consigliamo di prendere tutto il tempo necessario per esaminare eventuali post e foto da salvare.

Cosa succede alle pagine amministrate da un utente defunto?

Le pagine con amministratore unico vengono rimosse da Facebook dopo che l’account dell’amministratore è stato reso commemorativo. Per fare in modo che le pagine restino aperte dopo la morte, è necessario aggiungere un secondo amministratore.

Creazione di un gruppo per ricordare un utente defunto

In assenza di un account commemorativo, amici e familiari possono creare un gruppo dedicato: uno spazio virtuale riservato e intimo per consentire ai membri di condividere ricordi e mantenere vivo il ricordo della persona deceduta.

Password sempre al sicuro

Dato che Facebook non fornisce informazioni di accesso agli account nemmeno quando amici o parenti comunicano il decesso, né consente a nessuno di accedere all’account senza le password, consigliamo di tenere sempre al sicuro le proprie password ed eventualmente decidere chi potrà avere accesso in caso di bisogno.

Tra le soluzioni a disposizione esistono dei database dove inserire, oltre alle password dei social network, file di dati online protetti da codice o scansioni di documenti riservati: una vera e propria cassaforte digitale! Una volta creato il file è possibile fornire le credenziali a una persona di fiducia che potrà accedere al file solo dopo il decesso dell’interessato. Se state cercando uno strumento come questo, vi consigliamo di provare LastPass.

Prima di darvi appuntamento al prossimo blog post, riportiamo alcuni link utili di Facebook sull’argomento:

Speriamo che questo articolo vi sia stato d’aiuto. Come sempre, restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BULLENTINI ONORANZE FUNEBRI SRL | Viale Castracani 387/391 - 55100 Lucca (LU)
C. 329 5726340 | T. 0583 1892279 | info@bullentini.it | www.bullentini.it