REPERIBILITÀ H24

H24

Animali e umani possono essere sepolti insieme?

Quando l’amicizia va oltre la morte

Il legame profondo tra umani e animali è talmente forte che non stupisce il fatto che sempre più persone esprimano il desiderio di continuare a essere vicini ai loro fidati amici anche dopo la morte

La crescente attenzione verso questo genere di richieste sta portando a gesti di civiltà e sensibilità come quello di cui parliamo nel post di oggi: la possibilità di essere sepolti insieme ai nostri amici a quattro zampe. Continuate a leggere per saperne di più!

Amore eterno

Che gli animali siano membri della famiglia a tutti gli effetti è ormai assodato. Basti pensare a quanto siamo disposti ad adattare le nostre abitudini quotidiane e scelte di vita in base ai loro bisogni. Oppure, alle soluzioni disponibili per garantire loro le cure e il benessere necessari: dalla toelettatura all’educazione, passando per l’ospitalità e i servizi per il loro divertimento. 

Sappiamo quanto l’amore incondizionato che ci trasmettono renda difficile pensare al momento dell’ultimo saluto, ma è lo stesso amore che può darci la forza di valutare le soluzioni disponibili e prendere la decisione migliore.  

Infatti, oltre a stabilire per tempo cosa fare quando un animale muore, oggi possiamo scegliere di essere tumulati nello stesso posto per continuare a restare vicini come una vera famiglia, per sempre. Se questa opzione può sembrarvi insolita, scopriamo insieme come la storia ci dimostra l’esatto contrario.

Un po’ di storia

Per quanto strana e criticabile, la sepoltura mista ha origini molto antiche. Prima di entrare nei dettagli dell’argomento di oggi, ripercorriamo velocemente la storia di questa particolare pratica.

Migliaia di anni fa, l’usanza di tumulare le persone insieme ai loro amici a quattro zampe non era così rara: i primi esempi di sepoltura congiunta risalgono al 10.000 a.C.! La stessa abitudine la ritroviamo anche ai tempi dei faraoni egizi e dei guerrieri celtici. Le antiche civiltà, infatti, credevano che gli animali si riunissero con gli umani nell’aldilà: per questo seppellirli insieme era considerato un gesto simbolico ma di grande valore. 

Con il passare del tempo, questa usanza è diventata sempre più sporadica fino a essere proibita con l’ascesa del cristianesimo, il quale la riteneva scorretta in quanto pagana.


Nonostante le polemiche in corso, la pratica della sepoltura mista ha assunto una valenza affettiva: rappresenta un gesto di rispetto nei confronti delle persone legate ai propri amici a quattro zampe, esattamente come possono esserlo due persone innamorate che decidono di restare unite anche dopo la morte.

Sepoltura mista gatti persone

Animali e umani possono essere sepolti insieme?

La risposta è : la legge stabilisce che le ceneri degli animali domestici possono essere collocate nel loculo del defunto o nella tomba di famiglia. Scopriamo meglio come funziona.

Per ottenere la sepoltura di un animale domestico insieme al proprio padrone, occorre l’autorizzazione dell’ufficio cimiteriale del comune di residenza (non sempre viene rilasciata) o chiedere a un’impresa funebre locale di occuparsi delle pratiche. La richiesta può essere fatta per volontà del defunto, se ha lasciato disposizioni precise nel suo testamento, o dagli eredi. 

Ad oggi i vincoli da rispettare sono tre: 

  • obbligo di cremazione nei centri autorizzati;
  • obbligo di raccogliere le ceneri in urne separate;
  • divieto di inserire sulla lapide foto o riferimenti di alcun tipo all’animale.

Questo quanto recita il comma 13 dell’articolo 75 del Testo Unico in materia di cimiteri e spazi per i funerali:

«Gli animali da affezione, per volontà del defunto o su richiesta degli eredi, possono essere tumulati in teca separata, previa cremazione, nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia, secondo le disposizioni contenute nell’art. 76 — regolamento d’attuazione — e nel regolamento comunal

Ricordiamo, inoltre, che per animali da affezione si intendono: cani, gatti, criceti, conigli, canarini, furetti, tartarughe, ecc. 

Anche se non esiste una legge nazionale e le disposizioni variano da comune a comune, le singole regioni o province autonome possono stabilire dei criteri specifici attraverso un provvedimento, nel rispetto delle linee guida del Ministero della Salute diffuse nel 2013 e in applicazione di un regolamento europeo del 2009.Tra le regioni che hanno fatto da apripista in questa pratica ricordiamo la Lombardia, dove grazie a un piano regolatore è possibile seppellire animali e umani insieme dal 2019, seguita dalla Liguria che ha adottato un regolamento simile nel 2020.

Considerato l’aumento delle richieste, altri cimiteri stanno avviando le procedure per ampliare gli spazi dedicati agli animali e offrire la possibilità alle persone di essere tumulate insieme ai loro amici a quattro zampe. 

Se siete interessati a questa soluzione vi suggeriamo di verificarne la fattibilità con l’ufficio cimiteriale del vostro Comune o mettervi in contatto con noi per maggiori dettagli. Per evitare un’eventuale opposizione del comune o delle concessioni cimiteriali, il nostro consiglio è quello di unire le ceneri dell’inseparabile compagno di vita all’interno della cassa, insieme alla salma del defunto.  

sepoltura mista cani e umani

Cosa possiamo fare per voi?

Siamo qui per rispondere alle vostre domande sull’argomento o assistere le vostre decisioni in un momento così triste. Siamo qui per garantire che animali e umani vengano trattati con il massimo amore e rispetto. Contattateci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BULLENTINI ONORANZE FUNEBRI SRL | Viale Castracani 387/391 - 55100 Lucca (LU)
C. 329 5726340 | T. 0583 1892279 | info@bullentini.it | www.bullentini.it